Telefono CEFI
Mail: assistenza@cefi.it

CEFI Community
Commenti e Recensioni dei Nostri Allievi


Argomenti News
dalla tabella potete scegliere il tema degli argomenti trattati.

Download

Formazione Cefi

Cefi Box

Aggiungi le Cefi -News alle pagine del Tuo Sito.

GRATIS
il codice da aggiungere


Bloccare le email degli scocciatori con Gmail


Con un clic spariscono per sempre i messaggi molesti


Può capitare di ricevere email da personaggi che, seppur tecnicamente non classificabile come spammer, sono molto fastidiosi.

Possono essere amici, conoscenti, colleghi di lavoro che, una volta entrati in possesso di un indirizzo di posta elettronica altrui, iniziano a bersagliarlo di messaggi inutili, insensati e buoni soltanto a far perdere tempo, come certe catene di S. Antonio.

Per offrire un'ancora di salvezza al suo quasi miliardo di utenti, Gmail ha da poco introdotto una funzione nella versione web, e entro qualche giorno farà lo stesso nell'app: la possibilità di bloccare un mittente.

Basta cliccare sulla freccia rivolta verso il basso che c'è nell'angolo superiore destro di ogni messaggio visualizzato sul client web e selezionare l'opzione Blocca, seguita dal nome del mittente.

Sullo smartphone, la stessa operazione si esegue dal menu che si apre toccando i tre puntini in verticale, se selezionando la medesima opzione.

Una volta compiuti questi pochi passaggi, da quel momento i messaggi ricevuti da quel mittente verranno spostati direttamente nella cartella Spam all'avvio.

Se poi in futuro si cambiasse idea e si decidesse di riabilitare il mittente importuno, basterà sbloccarlo dal menu Impostazioni.

Questa novità si accompagna a un'altra, annunciata anch'essa sul blog ufficiale: nell'app di Gmail per Android è stata introdotta la possibilità di cancellare la propria iscrizione dalle newsletter.

Nel menu ora c'è infatti la voce Unsuscribe (Annulla iscrizione in italiano) che permette di non vedere più quelle newsletter cui magari ci si è iscritti tempo addietro ma che ora non si desidera più leggere.

Fonte: ZeusNews.it

Notizia pubblicata in data : 25 Settembre 2015