Telefono CEFI
Mail: assistenza@cefi.it

CEFI Community
Commenti e Recensioni dei Nostri Allievi


Argomenti News
dalla tabella potete scegliere il tema degli argomenti trattati.

Download

Formazione Cefi

Cefi Box

Aggiungi le Cefi -News alle pagine del Tuo Sito.

GRATIS
il codice da aggiungere


Facebook annuncia "Libra" la nuova Cryptovaluta social


Una moneta digitale che potrebbe rivoluzionare il modo in cui spendiamo il denaro (e stiamo sui social).


Mark Zuckerberg ne pensa sempre una più del diavolo per rendere Facebook il luogo virtuale all’interno del quale farci spendere sempre più tempo (e denaro!).

È stata annunciata, infatti, “Libra”, la nuova moneta virtuale di Facebook, il social network che richiama sempre più attenzioni (vedi anche il recente famoso scandalo di Cambridge Analytica che ha aperto gli occhi al mondo sulla scarsezza della privacy e della sicurezza online).

Il nome affidato alla nuova moneta che aspira a diventare globale deriva alla Libra latina, che si rifà alla bilancia (simbolo di equità) e anche alla più diffusa unità di misura.

Di criptovalute e moneta virtuale si è tanto sentito parlare di recente, ma Libra, almeno dalle prime notizie trapelate, sembra essere qualcosa di diverso (benché la tecnologia di fondo è simile a quella dei Bitcoin) e tende a diventare la prima criptomoneta di massa.
Utilizzare questa moneta virtuale sarà dunque semplice, veloce e immediato come inviare un selfie o condividere un link o un documento su Whatsapp.

Lo stesso CEO di Facebook ha affermato che: Libra avrà delle spese di commissione vicino allo zero (non saranno comunque gratuite), con un uso relegato prevalentemente all’ambiente on-line ma destinato ad ampliarsi anche per gli acquisti più classici in negozi, attività e trasporti.
Zuckerberg garantisce anche che la criptovaluta sarà più sicura e più stabile dei già diffusi bitcoin.

Iniziare ad Usare Libra
L’utente inizierà ad avere a disposizione la valuta tramite un borsellino, wallet, all’interno del quale riporre le proprie libre virtuali e scambiarle con gli amici e con i vari contatti attraverso le app di messaggistica appartenenti a Facebook. Per iniziare quindi saranno WhatsApp e Messenger ad avere il servizio a disposizione.
La moneta è pensata sia per coloro che sono già utenti del social network più famoso del mondo, sia per chi è semplicemente in possesso di uno smartphone.

Il futuro della moneta
Dopo aver lanciato e abituato gli utenti all’uso della moneta, il progetto di Zuckerberg è quello di renderla disponibile al di fuori del web e quindi farla diventare vera e propria abitudine di pagamento in bar, supermercati, bus…
Per rendere ciò possibile Libra dovrà acquisire nuovi partner commerciali, anche se già annovera tra i propri sostenitori grandi player come Mastercard, Visa, PayPal, PayU, Stripe o del mondo delle Cryptovalute.
Molti dei parrtner con online store (Spotify, Iliad, Vodafone, Booking, eBay, PayPal e molti atri) si sono già resi disponibili ad accettare pagamenti in Libra.

Intanto in Svizzera…
Zuckerberg ha creato una fondazione indipendente, la Libra Association, di cui però costituisce solo parte del CDA, che gestirà la Blockchain.
Calibra, invece, sarà la società addetta a gestire tutti i servizi per l’utente: si parla dunque di una struttura finanziaria globale che dovrà essere disponibile per le date che Il CEO di Facebook ha annunciato come lancio per Libra: il 2020.

Inutile sottolineare che sarà bene avere una chiarissima idea del tasso di cambio Libra-Euro per evitare di cadere in inconvenienti finanziari.
Per Leggere quanto annuncia pubblicamente su Facebook il suo CEO Mark Zuckerberg ecco il link -> www.facebook.com/zuck/posts/10107693323579671
Notizia pubblicata in data : 19 Giugno 2019