Telefono CEFI
Mail: assistenza@cefi.it

CEFI Community
Commenti e Recensioni dei Nostri Allievi


Argomenti News
dalla tabella potete scegliere il tema degli argomenti trattati.

Download

Formazione Cefi

Cefi Box

Aggiungi le Cefi -News alle pagine del Tuo Sito.

GRATIS
il codice da aggiungere


Il primo altoparlante wireless alimentato da supercondensatori


Helium si ricarica in cinque minuti, funziona per sei ore consecutive ed praticamente eterno.


La diffusione dei dispositivi portatili ha generato molta attenzione verso un problema sempre più sentito: la scarsa durata delle batterie e i lunghi tempi necessari alla loro ricarica.

Quando parliamo di scarsa durata non ci riferiamo in realtà alla poca autonomia che esse garantiscono; in realtà, ci sono batterie in grado di alimentare un apparecchio per diverse ore di seguito.

Il problema è che i cicli di ricarica sono limitati: chiunque possieda uno smartphone e ne faccia un uso normale sa perfettamente che dopo un anno o un anno e mezzo la batteria è già sensibilmente meno efficiente di quand'era nuova.

e soluzioni a questo punto sono limitate: cambiare la batteria, ammesso che sia possibile (non in tutti gli apparecchi si possono sostituire) o comprare uno smartphone nuovo.

La Blueshift, azienda che ha sede in Oregon (USA) ha deciso di affrontare il problema eliminando completamente la batteria e sostituendola con un supercondensatore, ideando così l'altoparlante portatile Helium.

In cinque minuti si ricarica completamente ed è in grado di funzionare per un massimo di sei ore consecutive; inoltre, il supercondensatore garantisce una durata lunghissima cui una normale batteria non può nemmeno pensare di avvicinarsi, potendo essere ricaricato milioni di volte.

Helium vanta un corpo in bambù, dispone di un ingresso da 3,5 millimetri, supporta lo standard Bluetooth e monta uno (o due) speaker da 4 pollici.

Affinché Helium diventi realtà è stata avviata una raccolta fondi su Crowd Supply; la produzione, ammesso di raggiungere la somma necessaria, inizierà dopo che sarà stato ricevuto il via libera da parte della FCC.

Link all'articolo originale: http://www.zeusnews.it/n.php?c=20209

Notizia pubblicata in data : 05 Dicembre 2013