Telefono CEFI
Mail: assistenza@cefi.it

CEFI Community
Commenti e Recensioni dei Nostri Allievi


Argomenti News
dalla tabella potete scegliere il tema degli argomenti trattati.

Download

Formazione Cefi

Cefi Box

Aggiungi le Cefi -News alle pagine del Tuo Sito.

GRATIS
il codice da aggiungere


Internet secondo Darwin


Se la lentezza del vostro provider vi stressa, questa notizia fa per voi.....


Secondo alcuni ricercatori è possibile aumentare la velocità di scaricamento da Internet, applicando le leggi di Darwin alla selezione delle migliori strategie per la gestione delle reti.
Attualmente su Internet le stesse informazioni vengono scaricate più volte da utenti diversi, impegnando notevoli quantità di banda e rallentando il flusso dei dati. Per ottimizzare l'efficienza della rete, le risorse vengono quindi distribuite su macchine dislocate in vari luoghi. Questo sistema, detto caching, riduce il numero di utenti connessi ad ogni server e aumenta la velocità di accesso alle pagine. Decidere dove dislocare le informazioni e per quanto tempo conservarle è però problematico.
Repetita non juvant. Un team di ricercatori americani e tedeschi ha messo a punto un algoritmo per l'ottimizzazione delle strategie di caching. L'algoritmo è stato sperimentato su una piccola porzione di Internet, dove i dati potevano essere conservati su 300 server diversi dislocati nelle principali intersezioni della rete. Prendendo in considerazione variabili come il numero di richieste relative a ogni file, le sue dimensioni e il suo percorso attraverso la Rete, è stato possibile definire la sua collocazione ottimale.
Allevamento di algoritmi. L'algoritmo finale è stato messo a punto a partire da una popolazione di algoritmi generati casualmente e poi testati sul simulatore: quelli che hanno migliorato sensibilmente le velocità di download e che hanno maggiormente contribuito alla riduzione del traffico sulla Rete sono stati selezionati come genitori di una seconda generazione di algoritmi. Questi sono stati costruiti a partire dalle migliori caratteristiche della prima generazione con l'aggiunta di mutazioni casuali. Il processo può essere ripetuto più e più volte con continui miglioramenti di efficienza da una generazione all'altra. Il prossimo passo sarà la messa a punto di sistemi in grado di selezionare da soli gli algoritmi più adatti all'ottimizzazione delle performance di una determinata porzione di Internet. Ma questa è quasi fantascienza.

Fonte: www.focus.it

Notizia pubblicata in data : 09 Luglio 2004