Telefono CEFI
Mail: assistenza@cefi.it

CEFI Community
Commenti e Recensioni dei Nostri Allievi


Argomenti News
dalla tabella potete scegliere il tema degli argomenti trattati.

Download

Formazione Cefi

Cefi Box

Aggiungi le Cefi -News alle pagine del Tuo Sito.

GRATIS
il codice da aggiungere


Le Competizioni di Informatica a cui un giovane programmatore deve partecipare.


Un elenco di quelle che sono le iniziative e le competizioni che servono da stimolo ai giovani per lo studio della programmazione (e non solo).


Molte iniziative del MIUR sono state create e sono volte ad incentivare i giovani allo studio della programmazione sin da piccoli.
La maggior parte di esse (anche proveniente dal settore privato) raccolgono scolaresche che portano avanti durante l’anno accademico progetti relativi al coding e la programmazione, o le primissime basi di robotica.
 
Programma una storia” è, ad esempio, un concorso per giovani menti che devono saper unire la programmazione informatica con la letteratura e lo storytelling.
Molte le iniziative anche di fondazioni ed enti il cui scopo è avvicinare i giovani allo studio delle materie scientifiche: è il caso della RomeCup2019 che ogni anno organizza la Fondazione Mondo digitale (se vuoi scoprire di più ne abbiamo già parlato in questo articolo ) a Roma.
 
Le competizioni di solito raccolgono squadre provenienti da diversi istituti scolastici che abbiano avuto una formazione informatica basata sul coding o sulla sicurezza informatica (vedi ad esempio l’European Cyber Security Challenge ).
 
Se invece hai sentito parlare di Hackathon, ti sarai sicuramente imbattuto in una gara, una maratona che riunisce le migliori menti “geek” alla ricerca di una soluzione tecnologica ad un problema informatico o intente nello sviluppo di un progetto innovativo. Si tratta di un tipo di competizione che non racchiude solamente sviluppatori di codice, ma tutti coloro che sono appassionati di informatica e che ci lavorano, quindi anche graphic designer, sviluppatori web e cosiddetti “Makers”.
 
Esistono poi anche fiere di settore che servono sia per avere l’occasione di imparare dalle novità tecnologiche che per presentare i propri progetti: che si vinca un riconoscimento o che si partecipi soltanto, eventi come la Maker Faire permettono ai giovani soprattutto di ampliare le proprie conoscenze e il proprio networking. È ormai un appuntamento annuale fisso la MakerFaire di Roma che attrae oltre studenti, anche molte aziende tech.
 
Che dire poi delle Olimpiadi di informatica? La competizione internazionale prevede differenti squadre di giovani provenienti da diversi Paesi che si sfidano su quesiti informatici e soluzioni di algoritmi. Per poter partecipare alle Olimpiadi le scuole devono prima passare per le Olimpiadi italiane di Informatica (OII).
Quest’ultimo tipo di competizione è nata da un accordo tra MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), e AICA (Associazione Italiana per il calcolo automatico, che in Italia si occupa del rilascio della Patente Europea del Computer competenze informatiche di base (la famosissima certificazione ECDL, che trovi cliccando qui).
 
La collaborazione tra gli enti, e l’istituzione di queste competizioni, hanno lo scopo di valorizzare i talenti dei giovani delle scuole superiori e stimolarli allo studio dell’informatica e del coding.
 
Alcuni tra questi progetti sono perfettamente in linea con quelle che sono le iniziative all’estero, infatti, pensando solo un po’ più in grande, invece, è nato negli USA il progetto code.org per aiutare la diffusione del pensiero computazionale. In Italia il progetto ha il suo corrispettivo in “Programma il Futuro” di cui abbiamo parlato all’inizio dell’articolo.
 
Gli istituti scolastici e i programmi formativi si stanno sempre più aprendo al coding e all’alfabetizzazione informatica degli studenti italiani. Crediamo che questa sia la strada giusta, non per niente molte aziende informatiche (esattamente l’86% secondo fonti Ansa) vanno incontro sempre più alla trasformazione digitale e ricercano figure informatiche complete, ragion per cui è bene studiare l’informatica sin da giovani e apprendere subito cosa significa il pensiero computazionale.
Abbiamo già parlato del coding nelle scuole e di come l’istruzione dei giovani si avvicini sempre più all’informatica, scopri di più cliccando qui.
 
Notizia pubblicata in data : 03 Maggio 2019